Skip to content

UDOCHKA.INFO

Udochka.info

Resistenza per scaricare condensatori


Resistenze per carica scarica condensatori. Questo tipo di resistori sono presenti nei circuiti RC e permettono la carica e la scarica della capacità in un tempo. Progettare una resistenza significa stabilirne il valore R in ohm, e la potenza P in watt. Nel caso della resistenza di scarica per un condensatore. Nell'animazione è schematizzato un circuito per la carica e la scarica di un condensatore C. Chiudendo T1 il condensatore si carica attraverso la resistenza R1. che riguarda il poter scaricare un condensatore in tutta sicurezza per Bah.​la prima cosa che mi viene in mente è una banale resistenza. udochka.info › forum › forum_thread.

Nome: resistenza per scaricare condensatori
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 49.18 MB

Giusta precisazione. Non sono esperto di microcontrollori e quindi faccio una domanda. Ieri stavo immaginando un possibile scenario per scaricare il condensatore riferito mfsaul che implicasse proprio l'uso di un transistor che entri in funzione in fase di spegnimento assenza di alimentazione , per mezzo di una porta del controllore. In pratica se riuscissi a dire al PIC di abbassare il livello di una sua porta che vada a comandare un PNP di un TR, riesco quindi a deviare il percorso della V fino al suo esaurimento.

E' un cane che si morde la coda in quel modo come fai a sapere che non c'è più l'alimentazione se la misuri proprio sul condensatore che vuoi scaricare.

Consideriamo il circuito equivalente di un condensatore : Se trascuriamo l'induttanza relativa ai terminali e ad eventuali avvolgimenti delle armature del condensatore, il circuito equivalente comprende, oltre al condensatore effettivo, anche due resistenze : Una resistenza in parallelo Rp tra le due armature e una resistenza serie Rs, in serie ai terminali del condensatore.

La prima schematizza le perdite nel dielettrico, la seconda la resistenza dei terminali e delle armature metalliche.

Attenzione : Qualsiasi misurazione fatta su di un condensatore, deve essere fatta con la certezza che il condensatore sia completamente scarico.

Scarica di un condensatore attraverso una resistenza

Per scaricare il condensatore montate due coccodrilli isolati su una resistenza da Ohm da 2 W e, ad apparato spento e senza toccare i terminali, connettete i coccodrilli ai reofori del condensatore per qualche secondo.

Misura della capacità : Per misurare la capacità di un condensatore ci sono molti metodi. A seconda della tipologia e del valore di capacità si possono adoperare differenti circuitazioni.

Guarda questo: PER SCARICARE LIBRI PDF

La misura è denominata balistica. Questa misurazione fornisce solo un'indicazione della capacità del condensatore, ma sufficientemente precisa per capire se il condensatore debba essere cambiato. La misura è influenza dalla corrente di perdita.

Dunque più grande è il valore del condensatore e più a lungo questi manterrà questa carica elettrica. Nessun problema quindi a controllare i condensatori elettrolitici che generalmente possiedono valori elevati di capacità e che, rispetto ai condensatori normali, sono più facilmente soggetti ad avarie.

Visto il principio di funzionamento di un condensatore a grandi linee, se colleghiamo quindi ai suoi capi i puntali del tester sarà sufficiente l'esigua tensione disponibile ai capi dei due puntali per immettere una minima carica nel condensatore in esame ed osservare come da una iniziale resistenza elevata si passa rapidamente ad una valore di resistenza bassa condensatore carico per poi ritornare al valore iniziale man mano che il condensatore si scarica.

Resistenze per carica scarica condensatori - Applicazioni

Colleghiamo quindi il puntale positivo del tester al terminale positivo se trattasi di un elettrolitico del nostro condensatore ed il puntale negativo all'altro terminale. Se il condensatore è in ottimo stato vedremo la lancetta spostarsi rapidamente verso destra resistenza bassa per poi ritornare gradualmente alla posizione iniziale di sinistra resistenza alta o infinita.

Ripetiamo un paio di volte la misurazione, dopo avere cortocircuitato i due terminali del condensatore, e se il risultato sarà uguale potremo considerare il nostro condensatore in ottimo stato.